Chilometri zero

Chilometri zero

Il con­cetto di prodotti a chilometri zero è uno dei fon­da­menti della sosteni­bil­ità dell’economia: afferma che tutte le volte che sia pos­si­bile, occorre cer­care di acquistare e fare uso di prodotti locali. Ovvi­a­mente le banane le con­tin­uer­emo a importare, ma mag­ari l’insalata e le mele no.

In tutto questo, prodotti come la pasta e il pane rien­trano comoda­mente: le grandi aziende pro­dut­trici ormai hanno unità locali sparse in tutta Italia e quindi non c’è più bisogno di pro­durre a Can­ni­cattì la pasta da vendere a Milano.

In effetti, Bar­illa afferma che i suoi prodotti sono attenti all’ambiente e il ciclo pro­dut­tivo cerca di ridurre le emis­sioni. Sulle con­fezioni è indi­cato chiaramente:

ambiente ingrediente importante

ambi­ente ingre­di­ente importante

Appena ho letto questa cosa sulla con­fezione, mi sono chiesto quali e quanti sta­bil­i­menti pro­ducono i fusilli in Italia e da dive arrivano quelli che ho sulla tavola. Al momento sono a Lodi e con­sid­er­ato che la sede cen­trale di Bar­illa è a Parma ho immag­i­nato che i miei fusilli fos­sero stati prodotti lì.

Ebbene, Bar­illa ha sta­bil­i­menti a Parma, Mar­cianise (Caserta), Fog­gia, Corigliano d’Otranto (Lecce), Mon­dovì (Cuneo) e Tebe (Gros­seto). Il pacco di pasta com­prato al super­me­r­cato di Lodi da dove verrà?

Gli stabilimenti di Barilla

Gli sta­bil­i­menti di Barilla

Sec­ondo quando indi­cato dalla leg­enda, beh, i miei fusilli ne hanno fatta di strada: arrivano da Mar­cianise in provin­cia di Caserta. Ha fatto oltre 700 km e attra­ver­sato mezza Italia.


View Larger Map

Non era più vic­ina Parma?

Devo scri­vere al signor Bar­illa. Forse non lo sa che spende un sacco di soldi in gaso­lio per i camion.

E non mi stupirei se in Cam­pa­nia ci sono pac­chi di pasta prodotti a Mondovì…

About the Author